Influencer Marketing: come generare engagement con la tua audience

129

Influencer Marketing: come generare engagement con la tua audience

Tutti quelli che possiedono una conoscenza di base in digital marketing ha già sentito qualcosa sugli Influencers. Cosa li rende così speciali? Una definizione preliminare di influencer la definisce come una persona che abbia milioni di followers, ognuno considerato come un potenziale consumatore. Quello che li rende interessanti è il fatto che, oltre al fatto di raccogliere alti numeri di followers e fans, si rivelano abbastanza potenti nel pubblicare post riguardanti prodotti e servizi, visibili alla maggior parte della loro audience. Questa tipologia di marketing è conosciuta come Influencer Marketing.


Adesso è comprensibile come questa tipologia di marketing funzioni. Grandi aziende decidono di inglobare gli Influencers nel panorama industriale, cercando così di ottenere maggiori ritorni promuovendo attraverso dei post attrattivi, in modo tale che i fans/clienti possano vederli e interagire con loro direttamente. Interessante, vero? Bene, per diventare Influencer, è necessario un piano, un budget e sicuramente una buona macchina fotografica.

Prima che tu legga il piano, bisogna tenere a mente che gli influencers non sono celebrities, essi guadagnano notorietà grazie all’azione di postare informazioni UTILI e pubblicare quindi, in generale. Oltretutto, Instagram è la piattaforma social media più utile e intuitiva da utilizzare se vuoi ottenere successo come influencer.

179639-OWZOJM-816

1. Trova quello che ti piace e fallo

Lo chiamano ‘niche’ ed è davvero semplice come primo compito. Per esempio, se tu sei appassionato di cibo, probabilmente già saprai che direzione seguire perchè avrai bisogno di spendere la maggior parte del tuo tempo (e soldi) in cibo, sia che sia quello fatto in casa che gustato ad un ristorante. Come bonus, verrai pagato per promuovere qualcosa che ami.

2. Pensa fuori dagli schemi

In un mondo pieno di monotonia e modelli identici, bisogna essere originali. Non è così difficile, perchè adottare il metodo ‘monkey see, monkey do’, ovvero del copia-incolla senza sapere di cosa si tratti, quando si potrebbe semplicemente spendere qualche giorno per pensare ed ideare nuovi concept, che non sono mai stati relativamente visti in pubblico, così da creare un qualcosa di veramente ricco? Ricordati, non bisogna mai optare per la strada più breve, non produrrà i risultati che cerchi. Bisogna cercare nuove soluzioni, trovare qualcosa che abbia un po di sana competizione e inventare nuovi metodi per promuovere post creativi, sia che risultino divertenti, seriosi o intelligenti.

174922-OWKAHY-402

3. Content strategy

Se vuoi ottenere risultati, il contenuto è il nucleo centrale. Inizia analizzando gli hashtag, pagando qualche euro in più per utilizzare dei tools a pagamento come Hashtagify, perchè gli hashtag fanno la differenza, specialmente su Instagram. Vedilo come un modo per fare free marketing, poichè la tua futura audience guarderà ed interagirà con i tuoi post quando potranno essere ricercati attraverso gli hashtag. Create dell immagini che siano capaci di catturare, e non dimenticate di includere de brevi video positivi. Le persone sono attratte dalla felicità, qualcosa che riuscirà a suscitare qualche emozione, i.e. sollevare il loro spirito quando lavorano.

4. Engagement

Non puoi limitarti alla sola azione di postare foto o video per ricevere like e condivisioni. è importante interagire con la tua audience di pubblico e il modo migliore è quello di fargli vedere qualcosa che non abbiano ancora visto. Bisogna essere preparati ai commenti negativi e rispondere sempre con calma, positività ed eleganza. Sicuramente ti capiterà di essere inglobato in battaglie verbali, ma agisci come un vero diplomatico e rispondi una volta con la risposta che tutti gli altri hanno bisogno di sentire.

129

5. Mantieni una traccia per crescere

Una delle cose più importanti è quella di misurare i dettagli sulla tua fan base. Le grande aziende chiederanno una quota di engagement per post, dati demografici, posizione, etc. é importante per loro sapere in cosa stanno investendo e se la tua audience è la giusta tipologia per i loro prodotti o servizi. In altre parole, è largamente basato sulle finanze e le entrare mensili, ecco perché è necessario creare un rapporto completo del pubblico almeno una volta ogni 30 giorni. Se qualcuno ti contatta per servizi di marketing durante questo periodo, avrai il report con approfondimenti completi pronti per essere mostrati.

6. Consistenza

Una cosa che porta successo nella tua vita non è la creatività, ma la consistenza. Ricorda, essere consistenti e positivi regolarmente ti lascerà un seguito dopo un paio di mesi e ti farà assaporare i risultati raggiunti con orgoglio. Anche se i post non diventeranno belli quanto avresti voluto che lo fossero, non avere paura di pubblicarli e mantieni a mente queste parole: ‘la perfezione non esiste’.

7. Rispetta i ruoli

Questa potrebbe essere la parte più noiosa dell’intero processo per diventare influencer, ma è essenziale perchè se non rispetti i ruoli, sarai fuori dai giochi e servirà allora ricominciare di nuovo. Bisogna tenersi informati sui termini e policy di ogni social media perchè essi cambiano rapidamente. Dietro i termini e condizioni di ogni canale socia, se tu ti presenti sempre bel informato, saprai cosa può e cosa non può essere postato come influencer.

Instagram

Facebook

LinkedIn

Twitter

Per altre informazioni utili a riguardo, leggere:
FTC’s new rules on native advertising

No Comments

Post a Comment